25 ottobre 2015

pasta formati corti e abbinamento condimento

si quieres leerlo en Argentina icon
La pasta secca viene preparata con la semola di grano duro, impastata con acqua, trafilata in bronzo che la rende ruvida di modo tale cattura ogni tipo di condimento. Viene poi fatta essiccare lentamente a basse temperature. Con queste poche parole si può definire la pasta ma, per le sue varietà, si riesce ad essere così sintetici?

La risposta è NO, tanto che inizio questa pagina, dei formati di pasta corta, facendo un semplice abbozzo, visto che sarà continuamente riveduta, incrementata ed aggiornata, dicasi lo stesso per la pagina dei formati lunghi. E sinceramente sono più che convinta che non riuscirò mai a mettere il punto finale........

Calamarata
Questo formato di pasta viene chiamata in questo modo per il suo aspetto, la forma e la grandezza è simile a gli anelli di calamari. Ottima condita con salse a base di pesce.



Cannolicchi

Chiamati anche capricci. Hanno una forma simile ad una vite senza testa.



Casareccia

Formato con scanalature profonde che permette un ottimo assorbimento dei sughi. Indicate anche per preparare primi brodosi; con legumi secchi in purea oppure con pomodoro fresco e ortaggi.
Casarecce con crema di broccoli e cozze



Cavatappi

Il loro nome deriva dalla similitudine con l'utensile per estrarre i tappi. Sono anche conosciuti come Celentani. Sono vuoti al loro interno, caratteristica che permette loro di impregnarsi di sugo.
Cavatappi con zucca e salsiccia


Conchiglie
Originarie del sud d'Italia. Conosciute anche come Arselle.
Questo formato di pasta, come tante altre, ha diverse misure, partendo dalla più piccola per preparazioni brodose fino ad arrivare al formato più grande indicate per farcire e cuocere in forno.



Creste di gallo

La sua forma ricorda appunto la cresta del gallo. 
E' un formato non tanto semplice da trovare in commercio.




Ditali
Chiamati anche tubetti: lisci e rigati, piccoli e grandi... partiamo da 6 millimetri fino ad arrivare anche ai 2-3 cm. I più piccoli adatti per i brodi, i medi per le minestre di ortaggi ed i più grandi per sughi un po' liquidi che penetrano dentro la pasta.



Farfalle
Originarie dell'Italia settentrionale.
Anche questo formato si presenta in diversi misure che parte da 1 cm. fino a raggiungere i 5 cm. I formati più piccoli sono classici da preparare in brodo; le misure più grandi ottime da condire con salse bianche o da preparare in insalata con pomodoro crudo e basilico e ortaggi.
Fregola

Pasta tipica sarda a base di semola e pochissima acqua per poi essere cotta in forno; da non confondere assolutamente (guardando la foto) con gli acini di pepe. 
Ideale da preparare con brodi di carne o di pesce.
Fregola con vongole, cozze e granchi


Fusilli
  Conosciuti anche come Eliche, Spirali, Riccioli. Ideali, non   solo per essere condite con sughi a base di pomodoro,    ma è ottima per preparare delle insalate di pasta      fredda.  I formati più grandi sono ideali per cuocere al      forno.
Gnocchetti sardi

Pasta tipica della Sardegna da loro chiamata "malloreddus".  Hanno la forma di piccoli gnocchi rigati, lunghi circa 2 cm. Ideali da condire con pomodoro fresco e basilico, con ogni tipo di salsa e gradiscono anche i pesci ed i crostacei.
Gnocchetti sardi con pomodoro e ricotta.


Lumache
Anche di questo formato si hanno misure diverse: piccolissime, medie chiamate anche "pipe" fino ad arrivare ai lumaconi.

lumaconi ripieni al forno
pipette con gamberi, pomodorini e rucola


Mafaldina corta
Questo formato altri non è che le mafalde tagliate corte.
Adatta per sostituire le "sagne" nella pasta e fagioli o per altri primi brodosi. Non disdegnano assolutamente le salse bianche con verdure.

mafaldine con zucchine e formaggio caprino

Orecchiette

Originari della Puglia e della Basilicata.
Hanno la forma di piccole cupole, con il centro più sottile rispetto al bordo. Famosissime le orecchiette con le cime di rape.


Paccheri
Chiamati anche Canneroni. Pasta tradizionale napoletana, dalla forma di un maccherone gigante e più corta di un cannellone. Può essere sia liscia che rigata. 
Si accompagna ad ogni tipo di condimento: verdure, carni o pesci. Indicatissima da fare ripiena.
paccheri con coda di rospo e zafferano
canneroni ripieni con ricotta funghi e prosiutto


 Pasta mista o
fantasia
Questo formato di pasta nasce dal bisogno, in tutte le case, del riutilizzo di tutti gli "spezzoni" di pasta avanzati di diversi formati da cuocere tutte insieme. 
Oggi lo si trova in vendita in diverse composizioni.
           pasta mista con cozze e asparagi




Penne
Il suo nome deriva dal taglio obliquo a forma di "pennino" che a sulle punte. Lisce o rigate, di varie grandezze che vanno da quelle più sottili fino ad arrivare allo spessore delle zite.


Rigatoni

Facile capire che il suo nome derivi dalle righe che ha questo formato, il loro scopo è quello di incanalare più sugo possibile.



Sedani
Questo formato di pasta rigata potrebbe essere imparentata con le penne, con la differenza che sono tagliati dritti e non obliqui, ed allo stesso tempo con i rigatoni, solo che i sedani sono molto più sottili.
sedani con carciofi al forno
sedani, asparagi ricotta e gorgonzola



Taccozze
Chiamati anche rombi, sono originari dell'Abruzzo ed insieme alle sagne sono i formati ideali da preparare con i fagioli o i ceci.
Ottimi non solo nelle preparazioni brodose ma anche accompagnate da verdure.


Tortiglioni

La differenza tra i rigatoni ed i tortiglioni è che, questi ultimi, oltre ad essere più sottili hanno le righe o scanalature a spirale.




Trottole
Chiamati anche girelle o torchietti, sono originari della Campania.
Il loro nome deriva dalla somiglianza con il giocattolo per eccellenza di tutti i bambini: la trottola; o anche simili ai riccioli.
Si accompagna ad un condimento consistente, come i ragù di carne o di verdure.
torchietti con peperoni e olive nere

Zite tagliate
Chiamate anche mezze zite o candele spezzate.
Le zite originariamente sono un formato di pasta lunga e tradizionalmente viene spezzata a mano prima di cuocerla. In questo caso è già spezzata e inoltre è più larga rispetto a quella lunga. 
Ottime per essere condite con un sugo di pomodoro semplice oppure con un sugo a base di carne o di pesce. Indicata con le verdure.


Nessun commento:

Posta un commento