23 maggio 2016

salsa alle noci

la idéntica receta en Argentina icon


Mentre guardo le piante di noci cariche di piccoli frutti che stanno crescendo, non solo penso che a settembre potrò gustarle bensì mi torna in mente quando i primi tempi, in cui arrivai alla Granja, feci un dolce con delle noci, comprate al solito supermercato. Rimasi male quando mia suocera, una volta assaggiato, mi chiese se avevo usato le noci dell'anno precedente.  Io risposi di nooo.... le avevo comprate il giorno prima!!!....
Solo quando comincia a mangiare le noci che raccoglievamo non mi ci volle molto per capire cosa intendesse: le noci vanno consumate nel giro di pochi mesi una volta raccolte, altrimenti cambiano sapore.
Prima che questo succeda voglio utilizzare le ultime noci rimaste per preparare con esse un'ottima salsa di tradizione ligure.

Gli ingredienti che ci servono sono:

noci sgusciate 100 gr; pinoli 30 gr; parmigiano grattugiato 3 cucchiai abbondanti; latte 1 bicchiere; olio d'oliva 2 cucchiai; sale e pepe.
La ricetta tradizionale vuole che si usi il mortaio e la mollica di due panini bagnati nel latte... ho fatto delle piccole varianti:


La prima operazione, un po' fastidiosa da fare, è quella di togliere la pellicina ai gherigli di noci di modo tale che non ci sia quel sapore un po' amarognolo.
Per rendere più sbrigativa e facile l'operazione li tufferemo in acqua bollente per circa 5 minuti; una volta scolati e lasciati intiepidire toglieremo la pellicina. Ripassiamo le noci in forno per pochissimi minuti per far si che si asciughino.

Le sistemiamo nel mixer insieme al latte, frulliamo e


aggiungiamo l'aglio, l'olio, il parmigiano, i pinoli, un pizzico di sale e una spolverata di pepe, frulliamo ancora fino ad ottenere una crema morbida ed omogenea ed è pronta per essere consumata. Se invece la si vuole conservare possiamo tenerla in frigorifero per 4-5 giorni al massimo, altrimenti per tempi più lunghi conviene congelarla .

Indicatissima per condire ravioli, tortiglioni, spaghetti e soprattutto i tradizionali "pansoti" liguri.... ed ancora per preparare delle tartine o da mangiare semplicemente spalmata sul pane e......

BUEN PROVECHO!!!

Nessun commento:

Posta un commento