18 febbraio 2014

Paccheri con coda di rospo e zafferano



la idéntica receta en Argentina icon
Tantissimi anni fa, quando abitavo vicino al mare, eravamo soliti, con i miei genitori, andare a fare una passeggiata sul lungomare per comprare il pesce appena pescato, direttamente dai pescatori, oppure andavano fino al porto......Invece, da quando abito qui, cosa che ancora mi sembra strana, aspetto il suono del clacson del furgoncino di  una gentilissima coppia che vengono dal mare e, due volte alla settimana, fanno il giro dei paesini collinari portandoci direttamente a casa, il pesce fresco!!! se poi ti manca un'idea sul come cucinarlo sono sempre molto gentili ad offrirti una nuova ricetta.
Oggi, solo dopo essere rientrata in casa, mi sono accorta che i gamberi che li avevo chiesti per fare la pasta non mi li aveva messi nella busta insieme alle code di rospo, e così ho improvvisato questo primo il cui risultato è stato molto gradito:  

Paccheri 400 gr.; Coda di rospo 1 di circa 400 gr.; scalogno 1; brandy 1/2 bicchierino; zafferano 1 bustina; olio d'oliva; sale.


Come prima cosa togliere la pelle alla coda di rospo e tagliarla a cubetti liberandola dalla lisca centrale, e metterlo in un tegame con dell'olio d'oliva a soffriggere insieme allo scalogno tritato. Salare e bagnare con il cognac lasciando evaporare e cuocere ancora per qualche minuto a fuoco medio e solo alla fine aggiungere lo zafferano.











Nel  frattempo avrete cotto la pasta e, una volta scolata, versatela nel tegame facendola saltare per qualche minuto, se fosse necessario aggiungete uno-due cucchiai dell'acqua di cottura della pasta.
Impiattate e spolverizzate con del prezzemolo tritato e......prima di dirvi buon appetito vi do la ricetta per il secondo, fatto sempre con la coda di rospo:
coda di rospo in salsa di pomodorini.

Nessun commento:

Posta un commento