8 settembre 2016

salsa barbecue fatta in casa

la idéntica receta en Argentina icon

La salsa barbecue è una invenzione che si perde nei tempi, fra le varie si dice che fu Cristoforo Colombo a portarla dalle americhe, una cosa è certa che agli inizi dell'800, negli Stati Uniti, un certo Barbecue la rese famosa e fu in Georgia che avvenne la sua commercializzazione.
Vi sono tante varianti di questa salsa, chiamata anche BBQ, dai sapori più o meno acidi o dolci a seconda di quanto prevalga il tabasco o la paprica utilizzati. Ma in tutte le versioni viene a galla quel sapore affumicato proprio del barbecue.
Già dal suo nome si capisce facilmente il suo impiego, un'ottima compagna per le carni arrosto, vitello, maiale o pollo ed in certe occasioni viene utilizzata al posto della salsa di pomodoro nella preparazione delle pizze.



Vediamo adesso quali ingredienti utilizzare per questa preparazione:

zucchero di canna 1 cucchiaio; cipolletta 1; passata di pomodoro 100 gr; aglio 1 spicchio; salsa Worcestershir 1 cucchiaio; Ketchup 1 ½ cucchiaio; miele 1 cucchiaio; paprica  ½ cucchiaio; tabasco 3-4 gocce (facoltativo); olio d'oliva ½ cucchiaio; aceto 1 cucchiaio; sale e pepe nero.
N.B.: per cucchiaio si intende il cucchiaio da tavola.


Tritiamo la cipolla e la sistemiamo, con l'olio d'oliva, in un tegame antiaderente; saliamo e la lasciamo appassire a fuoco medio-basso per circa dieci minuti, non deve dorarsi!. A quel punto aggiungiamo lo zucchero di canna e rigiriamo per un paio di minuti affinché la cipolla finisca di caramellarsi completamente. Aggiungiamo la salsa di pomodoro, lasciamo insaporire e dopo 3-4 minuti ci incorporiamo il resto degli ingredienti.



Lasciamo cuocere a fuoco lento per circa 5 minuti, rigirando ogni tanto per far si che non si attacchi. Spegniamo il fuoco, togliamo lo spicchio d'aglio e passiamo il tutto al frullatore per rendere più omogenea la nostra salsa e........

BUEN ASADO A TUTTI!!!

Nessun commento:

Posta un commento