5 gennaio 2015

rosca de reyes - corona dei re magi

la idéntica receta en Argentina icon

Non ci può essere un 6 di gennaio senza la "rosca de reyes". Questo dolce è tradizionale nei paesi spani, e naturalmente in Argentina, e viene preparato in questo giorno specifico.
Vi è tutta una storia sul perché si prepara questa corona, che spero di riuscire a raccontarvi domani; ma intanto vi spiego come si prepara, nel caso vogliate tradire la befana per adorare i re magi.

Gli ingredienti che ci servono per preparare il dolce sono:


lievito di birra 25 gr.; acqua 70 ml.; zucchero ½ cucchiaino; farina 500 gr.; burro morbido 100 gr.; zucchero 100 gr.; uova 3; buccia di limone e di arancio grattugiate 1 cucchiaio; essenza di vaniglia  ½ cucchiaio; sale ½ cucchiaino.

Invece per la copertura ci occorre:
farina oo 50 gr.; amido di mais 20 gr.; uova 2; latte ½ litro; vaniglia 1 stecca oppure 1 cucchiaio se liquida; zucchero in granella; ciliege miste candite; marmellata di albicocca 3 cucchiai; acqua fredda 1 cucchiaio; uovo 1 per spennellare.

Prima di iniziare vi dico di non scoraggiarvi, forse come al solito la descrizione sembra complicata, ma alla fine è una passeggiata!!! Comunque cercherò di essere il più sintetica possibile:
Facciamo sciogliere il lievito di birra con il latte leggermente tiepido, ci aggiungiamo il ½ cucchiaino di zucchero e 2 cucchiai di farina e lasciamo lievitare fino a che non raddoppi il suo volume, circa una 15 di minuti più o meno.
In una ciottola mischieremo metà della farina che ci è rimasta con il sale formando una fontana nel mezzo dove andremmo a mettere il lievito ottenuto, le buccie grattugiate e l'essenza di vaniglia. A parte mischiamo le uova con lo zucchero e lo aggiungiamo al composto precedente amalgamando bene ed incorporando un pò alla volta il burro, che deve essere molto morbido, tagliato a pezzetti e la farina restante. Lavoriamo bene fino a rendere il composto liscio ed omogeneo.


 Imburriamo ed infariniamo uno stampo più grande della misura dell'impasto che andremmo ad appoggiare al centro e con l'aiuto del nostro gomito, precedentemente infarinato, faremo una leggera pressione con dei movimenti rotatori formando un buco centrale, dove riporremo una ciotola anch'essa imburrata ed infarinata e lasceremo lievitare ancora fino a che raddoppi il suo volume. L'accorgimento della ciotola serve per evitare che il buco si richiuda quando lieviterà ancora.


Nel frattempo prepariamo la crema pasticcera: Mettiamo sul fuoco il latte con la stecca di vaniglia; intanto mischiamo la farina con l'amido di mais, incorporiamo le uova e sbattiamo bene fino a togliere ogni grumo ed aggiungiamo metà dello zucchero, l'altra metà la aggiungiamo al latte. Togliamo la stecca di vaniglia ed aggiungiamo meno della metà del latte al composto appena fatto che andremmo ad aggiungere al restante latte non appena questo comincia a sobbollire, Giriamo bene lasciando addensare sul fuoco per pochi minuti ancora lasciando raffreddare molto bene. 
Riprendiamo la nostra torta, la decoriamo con la crema tramite l'aiuto della tasca da pasticcere, la spenneliamo con un uovo sbattuto solo sull'impasto scoperto ed inforniamo per 25-30 minuti in forno a 180°. Per essere certi della giusta cottura fatte sempre la prova con lo stuzzicadenti che deve uscire asciutto una volta infilzato nella torta.



Adesso non ci rimane che finire di decorarla: Prepariamo lo sciroppo sciogliendo in un tegamino sul fuoco per pochi minuti 3 cucchiai di marmellata di albicocche con 1 cucchiaio d'acqua; ci spennelliamo la torta e decoriamo con lo zucchero in granella e le ciliege candite e...........
sperando di aver fato una bella corona per i re, vi auguro un..........
FELICE GIORNO DEI RE MAGI!!!!

Nessun commento:

Posta un commento