19 dicembre 2014

pionono ripieno in due versioni

la idéntica receta en Argentina icon
E per concludere con le idee per l'antipasto vi propongo il pionono, un piatto tipico argentino con il quale faccio sempre colpo qui in Italia....dovuto, credo, al suo sapore dolce-salato che lo rende così particolare.
Il pionono può essere sia presentato come dolce (farcito con dulce de leche e volendo poi ricoperto con un bagno di cioccolato) che come salato e anche qui possiamo sbizzarrirci sul modo in cui farcirlo.

Io vi propongo due versioni, per la prima      ci servono:

Pionono 1; prosciutto cotto 100 gr. scarsi; sottilette 6-8; olive verdi; uova sode 3; maionese. 

Una volta srotolato il pionono (impasto base come farlo) lo spalmeremo tutto quanto con abbondante maionese, non scarseggiate con essa altrimenti vi rimarrà un po' asciutto. Snoccioliamo le olive verdi, le tritiamo molto bene e le spargiamo sulla maionese; ci adagiamo il prosciutto cotto, sopra le sottilette ed infine le uova sode tagliate a rondelle. Se volete provare qualcosa di un po' insolito potete aggiungere i "palmitos", che altro non sono che il cuore della palma; oggi si trovano nei supermercati facilmente.

Una volta finito andremmo ad arrotolarlo delicatamente facendo una leggera pressione per far si che si compatti e lo avvolgiamo con uno strofinaccio umido.
 Portate in frigo e lasciatelo raffreddare bene prima di tagliarlo e di servirlo.

Nella seconda versione gli ingredienti che ci occorrono sono:
pionono 1; tonno 1 scatola da 240 gr.; peperoni arrosto rossi; olive nere; maionese.

Sgoccioliamo il tonno e lo schiacciamo con un forchetta fino a renderlo cremoso; ci aggiungiamo la maionese e li amalgamiamo molto bene e questa crema la spalmeremo sul pionono. Sopra ci disponiamo le olive nere tagliate a rondelle ed i peperoni arrosto. Lo arrotoliamo e lo avvolgiamo sempre nello strofinaccio umido prima di portarlo in frigo.

 Vi do due consigli: 1° non farcitelo completamente fino in fondo altrimenti quando lo andrete ad arrotolare il ripieno tenderà ad uscire fuori.  2° preparatelo il giorno prima si insaporirà di più.

a  VOI  la  SCELTA!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento