30 luglio 2017

semifreddo ricoperto con frullato di melone

la idéntica receta en Argentina icon
Non so se anche voi andate alla ricerca di un dolce che allo steso tempo sia anche molto fresco....e non solo perché è stato in congelatore!!!  Se è così, questa ricettina, rubata e tenuta da parte da tanti anni, è quello che ci vuole in una giornata così calda.

Gli ingredienti che ci servono sono:

tuorli 4; albumi 3; zucchero 180 gr; panna da montare 300 gr; Vin Santo 140 ml; melone ½; melissa alcune foglie. 

Come prima operazione andremmo a preparare il semifreddo:
Montiamo a bagnomaria i tuorli con 40 gr di zucchero, aggiungiamo poi 100 ml di Vin Santo e continuiamo a montare fino ad ottenere uno zabaione abbastanza denso. Lasciamo raffreddare velocemente immergendo il tegame in acqua ghiacciata e continuando a girare ogni tanto.





Adesso montiamo, sempre a bagnomaria, gli albumi con 100 gr di zucchero fino a che diventino lucidi


Montiamo la panna, che andremmo ad incorporare con movimenti avvolgenti allo zabaione ed infine aggiungiamo gli albumi montati. Una volta ottenuto un composto omogeneo



lo versiamo in uno stampo da plumcake che avremmo foderato con della carta da forno, chiudiamo con la carta che eccede ai lati per poi ricoprirlo con della pellicola trasparente.
Portiamo in freezer per almeno 5 ore.

Intanto prepariamo il frullato:
Togliamo i semi al melone e, con l'apposito cucchiaino, ricaviamo delle palline che sistemeremo in una ciotola. Sempre con l'aiuto del cucchiaino togliamo la polpa rimasta che andremmo a frullare con 40 gr di zucchero e 40 ml di vin santo.



Versiamo il frullato nella ciotola con il melone, vi aggiungiamo delle foglioline di melissa tagliuzzate e portiamo in frigo.
Al momento di servire rovesciamo il semifreddo su un piatto da portata, lo tagliamo a fette e su ognuna di esse versiamo un poco del frullato, decoriamo con le palline di melone e delle foglioline di melissa e.....

BUENA GHIOTTONERIA a TODOS!!!

26 luglio 2017

fettine di pollo con pomodori secchi e olive verdi


la idéntica receta en Argentina icon
Finalmente di nuovo ai fornelli senza sentirsi sciogliere...
Una cenetta saporita ed un modo diverso di servire il petto di pollo... anche se nessuno vieta di sostituirlo con delle fettine di vitello.
Velocemente vediamo quali sono gli ingredienti che ci servono:



petti di pollo 2 fettine a persona; pomodori secchi 60 gr; olive verdi farcite 60 gr; farina qualche cucchiaio; vino bianco 1 ¼ bicchiere; maggiorana fresca i rametto; aglio 2 spicchi; olio d'oliva e sale.

Facciamo ammorbidire per una ventina di minuti i pomodori secchi in una ciotolina con dell'acqua tiepida ed ¼ bicchiere di vino bianco.
Per velocizzare, questi possono essere sostituire con dei pomodori secchi sott'olio.

Nel frattempo infariniamo leggermente le fettine che faremmo rosolare, da ambo i lati, in una padella con dell'olio d'oliva e gli spicchi d'aglio, salandoli appena, i pomodori sono già saporiti di per sé. Una volta cotte le sistemeremo in un piatto da portata e le terremmo al caldo lasciando nel tegame il fondo di cottura che andremmo a stemperare con del vino bianco ed, una volta evaporato


incorporiamo nel tegame i pomodori secchi tagliati a pezzetti dopo averli precedentemente scolati ed asciugati con della carta assorbente. Aggiungiamo le olive verdi tagliate a rondelle, la maggiorana spezzettata e lasciamo insaporire il tutto per qualche minuto.
Versiamo il condimento sulle fettine di pollo e.....

BUEN PROVECHO!!!

25 luglio 2017

pomodori freddi ripieni con riso tonno e olive nere

la idéntica receta en Argentina icon



Dopo un lunghissimo silenzio, dato da grandi lavori che hanno riempito il mio cuore, spero finalmente di poter rilassarmi e di godermi i risultati.... riprendendo anche le mie vecchie abitudini!!! Per cui, eccomi qua 😊.
Riparto un poco zoppicando, con questi pomodori di cui i miei famigliari vogliono sapere i segreti 😉.
Senza troppe foto, (spero di farle la prossima volta), vi dico quali ingredienti ci servono per preparare questi pomodori che si possono servire come antipasto, come primo o come piatto unico.
Per i quantitativi, in questo caso, ho considerato due pomodori a persona.

pomodori ramati maturi 8; riso 250 gr; tonno 2 scatole da 160 gr; olive nere al forno 30 e anche più; capperi 5-6; melissa 1 rametto; olio d'oliva e sale.
Due piccole accortezze: i pomodori devono essere tutti all'incirca della stessa grandezza e si che devono essere maturi ma non troppo, devono avere una certa rigidità.


Come prima operazione andremmo a preparare i pomodori:
tagliamo la calotta che ci servirà poi per ricoprirli; molto delicatamente li svuotiamo lasciando un poco di polpa al loro interno, la restante polpa senza i semi la lasciamo da parte per il ripieno. Saliamo leggermente l'interno dei pomodori e li capovolgiamo appoggiandoli sopra una griglia di modo tale che perdano tutta la loro acqua. Li lasciamo così anche per due ore.

Intanto passiamo a preparare il ripieno: lessiamo del riso in abbondante acqua salata ed una volta cotto al dente lo scoliamo, lo passiamo velocemente sotto il getto di acqua fredda e lo sistemiamo in un ciotola dove andremmo a condirlo con dell'olio d'oliva.

Tagliuzziamo a cubetti la polpa dei pomodori messi da parte, se fosse poca tagliamo a pezzetti mezzo pomodoro intero; sgoccioliamo il tonno e lo sbricioliamo; tritiamo le olive nere, tagliuzziamo i capperi, spezzettiamo delle foglie di melissa ed aggiungiamo il tutto al riso amalgamando bene. Se fosse necessario aggiungeremo dell'altro olio.

Ungiamo con un filino d'olio l'interno dei pomodori e li farciamo con il riso.
Rivestiamo un piatto da portata con dell'insalatina e vi sistemiamo i pomodori. Decoriamo le calotte con delle foglie di melissa, portiamo in frigo per almeno tre ore; serviamo freddi e....

BUON APPETITO!!!