31 dicembre 2016

preghiera di fine anno

si quieres leerlo en Argentina icon
I miei migliori auguri per un Felice 2017


pappardelle ripiene con scampi e spinaci

la idéntica receta en Argentina icon

Siamo arrivati all'ultimo giorno di questo anno; anno in cui abbiamo vissuto momenti felici e altri tristi; momenti in cui ci siamo sentiti forti e altre volte così fragili; momenti da ricordare e tanti da scordare; momenti così chiari e altri da dover elaborare......
Comunque sia andato quest'anno, si ha sempre la speranza che quello a venire sia migliore e questa sera ci appresteremo a festeggiare per aspettarlo e dargli il benvenuto preparando un grande cenone. Se volete vi do un'idea per un primo da festa. Gli ingredienti che ci servono sono:

Per la pasta:
farina 400 gr + quella per infarinare; uova 4 + 1 albume; ricotta 300 gr; erba cipollina 6 -7 fili; sale fino.

Per il condimento:
gamberi 400 gr; spinaci 200 gr; scalogni 2: brodo di pesce ½ bicchiere; vino bianco ¼ bicchiere; olio d'oliva; sale. 

Come prima cosa prepareremo le pappardelle ripiene con la ricotta e mentre le lasciamo riposare prepariamo il condimento:




Tritiamo gli scalogni e li facciamo appassire in un tegame con dell'olio d'oliva. Aggiungiamo gli scampi e lasciamo rosolare per qualche minuti prima di bagnarli con il vino bianco. Una volta evaporato uniamo gli spinaci dopo averli puliti, lavati e tagliuzzati. Rigiriamo e lasciamo cuocere per 5 minuti con il coperchio; dopodiché bagniamo con il brodo di pesce, saliamo e lasciamo sul fuoco ancora altri 5- 7 minuti.


Intanto avremmo messo sul fuoco una pentola con abbondante acqua dove, una volta che bolle, aggiungeremo del sale grosso ed un goccino d'olio e faremo cuocere la pasta ripiena  per circa 5-7 minuti. Scoliamo delicatamente la pasta che verseremo nel tegame con gli scampi; facciamo saltare a fiamma alta, se fosse necessario aggiungiamo qualche cucchiaio di brodo di pesce e ......

BUEN 2017 A TODOS!!!!

28 dicembre 2016

pappardelle ripiene con ricotta

la idéntica receta en Argentina icon
Chi ha detto che solo i ravioli, i tortellini o i cannelloni si possono riempire??
Provate a fare queste strepitose pappardelle e poi ne riparliamo.


Gli ingredienti che ci servono per prepararla, per 4 persone, sono:

farina 400 gr + quella per infarinare; uova 4 + 1 albume; ricotta 300 gr; erba cipollina 6 -7 fili; sale fino.

Dopo aver ammassato l'impasto base, formando una fontana con la farina dove aggiungere le 4 uova ed un pizzico di sale e, lasciato riposare il panetto per circa 15-20 minuti, andremmo a stendere la massa in sfoglie sottili che ritaglieremo in rettangoli. Per regolarmi sulla lunghezza dei rettangoli prendo sempre uno spaghetto o un bucatino come misura... sono perfetti!!!
Lasciamo asciugare le sfoglie per altri 20-30 minuti.


Intanto scoliamo bene la ricotta e la sistemiamo in una ciottola, uniamo l'erba cipollina tagliuzzata e, se vi piace, un po' di pepe macinato e amalgamiamo bene il tutto.
Sbattiamo l'albume e con esso spennelliamo le sfoglie.
Su metà di esse stendiamo uno strato sottile di ricotta che andremmo a coprire con l'altra metà di sfoglie spennellate.
Premiamo delicatamente con le mani su tutta la superficie, senza fare però troppa pressione, onde evitare che il ripieno fuoriesca.


Ritagliamo la pasta a strisce, con le rotelle dentellate, larghe all'incirca 2½ - 3 cm.
Lasciamo riposare per circa 15 minuti prima di condirle con un buon ragù e tanto formaggio grattugiato, con degli scampi, o con tutto quello che la nostra fantasia ci suggerisca e......

BUEN PROVECHO!!!!

24 dicembre 2016

biscotti di natale con cannela e cacao

la idéntica receta en Argentina icon

Questa mattina si è proprio svegliata quella eterna bambina che allogia in me ed ha voluto gli allegri biscotti alla cannella... come faccio a non accontentarla..... è Natale 🎄 e tutti in questo periodo dobbiamo essere più buoni.... come questi semplici biscotti.
Mettiamoci all'opera e mentre li prepariamo creiamo l'atmosfera con queste belle canzoni natalizie: Santa Claus is coming to town; Happy ChristmasSilent Night; oppure continuando con una carrellata di emozioni che potete scegliere voi tra queste 100 canzoni: The Most Popular Christmas Songs 



Tornando ai nostri biscotti, gli ingredienti che ci servono per farne circa 30 sono:

Per l'impasto: 
burro 100 gr; zucchero 100 gr; farina 200 gr; tuorlo 1;  latte 20 ml; lievito in polvere 5 gr; cannella in polvere 1 spolverata; cacao amaro in polvere 5 gr.

Per la glassa o ghiaccia reale: chiara d'uovo 25 gr; zucchero a velo 100 gr; cremor tartaro 4 gr oppure al suo posto succo di limone 1 cucchiaino. 

Dopo aver setacciato la farina  insieme con il lievito in polvere e la cannella, metteremo tutto in una ciottola con il burro tagliato a pezzetti. Mi raccomando di togliere diverse ore prima il burro dal frigo, deve essere molto morbido.
Lavoriamo bene fino ad ottenere un composto farinoso; a questo punto aggiungiamo il tuorlo d'uovo, il latte e lo zucchero ed impastiamo fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea.


Dividiamo il panetto in due parti aggiungendo ad una di esse il cacao amaro in polvere e lavoriamo.
Una volta ricomposti panetti, li mettiamo in una ciottola che copriremo con della pellicola trasparente e porteremo in frigo per 30 minuti.
A quel punto stendiamo gli impasti, alti all'incirca 4 mm, con un mattarello spolverato con della farina e con l'aiuto delle formine tagliamo i biscotti che andremmo sistemando nella teglia foderata con della carta da forno. Inforniamo per circa 8 minuti a 180°. Non fateli cuocere troppo, altrimenti diventeranno duri!!
Il numero effettivo dei biscotti non riesco a darvelo, questo va in base alle formine che sceglierete e alle loro dimensioni.  

 

Intanto prepariamo la glassa: sbattiamo l'albume con la frusta elettrica a bassa velocità, ed una volta che comincia a schiumare aggiungiamo, un cucchiaio alla volta, lo zucchero a velo setacciato, continuando sempre a montare incorporiamo il cremor tartaro o al suo posto il succo di limone e, sempre un po' alla volta il restante zucchero a velo. Montiamo ancora per altre 5 minuti, sempre a bassa velocità, onde evitare che si formino bolle d'aria che ci ritroveremo poi nella glassa stessa sui biscotti!
Lasciamo riposare in frigo per almeno 1 ora e

decorate con la vostra fantasia i biscotti utilizzando beccucci molto piccoli se volete effettuare dei decori sottili ( utile anche una comune siringa per le punture, basta togliere l'ago ). Lasciamo asciugare per 3 ore minimo, in  modo tale di far addensare la glassa e ......
TANTI AUGURI per un NATALE SERENO e PIENO di ARMONIA 
A TUTTI VOI!!!!!

22 dicembre 2016

torta rustica con merluzzo e bietole

la idéntica receta en Argentina icon

Lo so che può sembrare tanto un luogo comune ma nell'aria non sento assolutamente l'atmosfera Natalizia .... ormai succede già da tanti anni... so che tanti si trovano nella mia stessa situazione; al meno voi avete capito se questa carenza dipende dal fato che non siamo più bambini o perché effettivamente si è persa tutta la magia??
Non riesco poi a credere che fra due sere siamo alla Vigilia.... Neanche voi avete ancora deciso che preparare?

Rispolvero una vecchia ricetta e nel caso potesse servire anche a voi, vi dico quali ingredienti ci servono:

pasta sfoglia 1 confezione; cuore di merluzzi 400 gr; bietole pulite e lessate 400 gr; olive nere snocciolate circa 20; uova 2; panna da cucina 125 ml; noce moscata; aglio 2 spicchi; olio d'oliva e sale.  

Sbriciolo il merluzzo e lo lascio rosolare in un tegame con l'olio d'oliva ed uno spicchio d'aglio.
In un'altro tegame rosolo l'altro spicchio d'aglio prima di aggiungere le bietole già lesse e tritate grossolanamente lasciando sul fuoco per alcuni minuti per poi unire il merluzzo. Salo, aggiungo una grattata di noce moscata, rigiro e faccio insaporire per 5 minuti. Lascio raffreddare leggermente e


intanto fodero uno stampo con della carta da forno e sopra vi stendo la pasta sfoglia ripiegando il bordo formando un cordoncino, dopo aver tolto la pasta in eccedenza. Distribuisco il composto, aggiungo le olive nere e



sopra a tutto verso le uova sbattute insieme con la panna.
Con i pezzi di pasta sfoglia che mi è rimasta taglio delle stelle che sistemerò qua e là per poi spennellarle con del rosso d'uovo e......



iniziamo a vestirci di festa!!!!

21 dicembre 2016

pizza a stella con salmone rucola e grana in scaglie

la idéntica receta en Argentina icon
Giorni fa ho rimpastato 1½ kg di farina per sfornare pizze a volontà; partendo dalla focaccia, passando per le classiche pizze con pomodoro, mozzarella e condimenti vari, per la pizza a ciambella e finendo con questa squisita e morbidissima pizza a stella... che, ripensandoci, può essere un'ottima idea da presentare come antipasto la vigilia di Natale.

Volete sapere quali ingredienti ci servono? Ve li dico subito:

Per l'impasto della pizza: farina 500 gr; olio d'oliva 30 gr; acqua circa 300 ml; lievito di birra 5 gr; sale fino.
Per il condimento: salmone affumicato 200 gr; grana; rucola; olio d'oliva.

Prepariamo l'impasto per la pizza che lasceremo lievitare per 3 ore ben coperto ed al calduccio.
Una volta che ha più che raddoppiato il suo volume l'andremmo a stendere su della carta da forno. Personalmente sistemo il panetto della pizza su un coperchio e con le mani lo stendo, in questo modo sarà molto semplice trasferire la pizza facendola scivolare, con la carta, nella teglia.
Pratichiamo 8 tagli di circa 3-4 cm partendo dal bordo verso il centro. A quel punto pieghiamo in dentro i due lembi di ogni spicchio in modo da formare le punte della stella. Lasciamo riposare per 30 minuti, irroriamo con dell'olio d'oliva

 

e portiamo a cuocere in forno caldo a 200° per circa 20-25 minuti ( dipende dal forno) la pizza deve dorarsi lentamente.
Una volta cotta distribuiamo sulla sua superficie prima il salmone, poi la rucola tagliuzzata, il formaggio grana in scaglie e per ultimo irroriamo con dell'olio extravergine d'oliva e....

BUEN PROVECHO!!!

11 dicembre 2016

pepitas di cotognata (membrillo)

la idéntica receta en Argentina icon

Se ogni ricetta ha una sua storia, richiudendo in sè ricordi e profumi che ti invadono da lontano...sia del tempo che dello spazio.... questi dolcetti ne sono un simbolo molto emblematici.
Già dalla prima elementare le suore della mia scuola, come di tante altre, ti forgiavano per diventare delle brave donnine di casa e, nell'ora di economia domestica, la prima ricetta che ci insegnarono a cucinare furono proprio questi dolcetti molto semplici da fare......
Come potete vedete è un ricordo molto lontano nel tempo!!! 🍭


Gli ingredienti che ci servono sono:

zucchero 100 gr; farina 200 gr; maizena 50 gr; uova 1 ; burro 150 gr; lievito in polvere 8 gr; sale fina ½ cucchiaino; buccia di 1 arancia grattugiata; cotognata (dulce de membrillo) 150 gr.
Al posto della cotognata si può usare il dolce di patate americane (dulce de batata) o della cioccolata fusa o delle marmellate.

Prima di tutto andremmo a lavorare in una ciottola il burro, che avremmo tolto molto prima dal frigo, fino a renderlo quasi una crema, ed allora  aggiungeremo lo zucchero. Una volta che si è amalgamato incorporiamo l'uovo e la buccia d'arancia, girando con dei movimenti avvolgenti.
Mischiamo la farina con la maizena, il lievito ed il sale ed incorporiamo un po' alla volta alla preparazione fino ad ottenere un impasto compatto.
Copriamo la ciottola con della pellicola trasparente e portiamo in frigo per mezz'ora.


Prendiamo parte dell'impasto e formiamo dei cordoncini che andremmo a tagliare a pezzi coi quali formeremo delle palline grandi quasi come quelle da ping-pong.
Foderiamo una teglia con della carta da forno e vi sistemiamo, una alla volta le palline che andremmo a schiacciare con il pollice creando un buco centrale.



Tagliamo la cotognata a pezzetti che sistemeremo in un pentolino aggiungendoci poca acqua calda; schiacciamo con una forchetta come per ottenere un purè.  Se fosse necessario riscaldate a bagnomaria velocissimamente.
Con l'aiuto di un cucchiaio andremmo a riempire i vuoti dei biscotti..... (mi sono scordata di fotografare questo passaggio!!)
Portiamo in forno caldo a 180° per 10 minuti; state attente ai tempi di cottura, le "Pepitas"  devono rimanere chiare, altrimenti cambia il loro sapore e.....
          UNA DOLCE DOMENICA A TUTTI!!!!