9 luglio 2016

nuovi amici nati nella granja

si quieres leerlo en Argentina icon
E' risaputo che l'essere umano è abitudinario e che rimane eternamente legato alle sue radici , cercando, dopo essersi allontanato in gioventù, di ritornarci.
E' l'istinto animale che prevale in noi, come in questi uccellini che ogni anno ritornano dove sono nati per nidificare.
Aspetto ogni primavera con ansia per godere di questo grande miracolo che è la vita; una nascita così semplice, da bastare solo un morbido letto di muschio, di foglie sul quale ogni anno costruire uno strato nuovo........


                                                         



... un letto di terra, creando anche della confusione nella mia mente: ma i rospi, non depositano le uova nell'acqua?? e allora cosa ci fanno le signore rospo interrate, ogni anno, nello stesso identico vaso di piante grasse?? e come mai tanti giorni dopo nelle sue vicinanze vi ho trovato dei goffi rospetti saltellanti???
Sinceramente questi dubbi si sono fermati lì.... sono talmente grata a loro per il lavoro che fanno nel giardino, mangiandosi gli insetti, che non ho avuto il coraggio di chieder loro niente.



Cosa dire poi del mio Houdini, grande latin lover, che, dopo le scorribande diurne e notturne, mi ha portato una delle sue signore a partorire 4 splendidi gattini??? 
E' un gentiluomo!! 






Purtroppo non tutti gli amici che nascono qui sono così dolci, simpatici, belli, da rimanere estasiati a guardarli, come le farfalle che ogni anno popolano sempre più la Granja......... 




 Lilioceris lilii - Coleoptera Chrysomelidae 


vi sono anche quelli che ammirano così tanto i miei fiori da mangiarsi le foglie dei miei lilium....ma si sa, agli amici li si perdona tutto!!! 

Nessun commento:

Posta un commento