24 marzo 2016

uova di cioccolato fatte in casa

la idéntica receta en Argentina icon


Come fare a rimanere impassibile, in questi giorni, quando tutti intorno ti propongono mezze uova di cioccolato da presentare come se fossero torte.....quale scusa migliore per tenere occupata la mente ed il cuore che sentono invece tanta paura, ansia e smarrimento ascoltano tutto altro genere di notizie e vedendo gli avvenimenti che accadendo nel mondo....
Proviamo a dare tanta dolcezza dove ormai non c'è né più, sperando che si trasformi in pace!!!

Ed eccomi  all'opera, scegliendo il metodo più semplice, più pulito e con meno sprechi... senza spatolamento sul marmo!, senza termometri e con tanta fiducia e sogni di gloria!!!

cioccolato fondente o al latte 400 gr;  stampo in policarbonato per uova da 500 gr.  

Per sciogliere il cioccolato a bagnomaria, ho tagliato li cioccolato a pezzi, ho messo 300 gr in una ciotola e l'ho sistemata, a fuoco lento, sopra un'altra ciotola più piccola con dentro dell'acqua fredda.
Importante: l'acqua non deve toccare il recipiente con il cioccolato altrimenti diventerà più spesso.
Ho girato e rigirato, ho tolto il cioccolato da sopra il fuoco una volta sciolto e ci ho aggiunto il resto del cioccolato girando ancora... in questo modo il cioccolato si raffredda.
Per essere certa della temperatura ho messo un po' di cioccolato sulle labra e la sensazione era fredda.
A quel punto l'ho versato nello stampo facendolo scivolare tutto intorno e riversando l'eccedente nella ciotola. Ho portato lo stampo in frigo per 3 ore ed una volta ben certa che si era solidificato, con tanto timore, ho capovolto lo stampo ho dato due- tre colpetti e l'uovo è uscito intatto!!.


Sentendomi più che sicura di me stessa e tanto fiera ho voluto strafare... Perché non farci sopra ancora un'altro strato con della cioccolata bianca?? Che altro ci posso aggiungere?? siiii...

cioccolato bianco 200 gr; kit kat bianco 100 gr.

Ho sciolto il cioccolato bianco come prima; una volta tolto dal fuoco ho aggiunto i kit kat tagliuzzati e ho girato.
Per essere più sicura ho rimesso l'uovo di cioccolata nera nello stampo e ci ho versato sopra il cioccolato bianco.... così ho ottenuto un uovo bicolore!

  

Però, visto che avevo uno stampo a forma di coniglietto e mi era avanzato della cioccolata nera, prima che si raffreddasse, ho spennellato il cioccolato sullo stampo e l'ho portato alcuni minuti in frigo per poi ripetere ancora per altre due volte l'operazione in modo che lo strato di cioccolato fosse dello spessore giusto. Ho tolto dagli stampi e, le due metà, le ho appoggiate su una placca da forno calda per pochi secondi, giusto il tempo che si sciogliessero leggermente i bordi per poter attaccare le due metà.

Ormai mi stava prendendo la mano... perché non fare dell'uova piccoline? Ho comprato uno stampo di silicone con tre coppie di uovette stampate e.....



sciolto il cioccolato questa volta ci ho aggiunto, in due ciotoline diverse, due tipi di cereali (le palline di cioccolato ed il riso soffiato), li ho versati negli stampi, portato in frigo, tolti dallo stampo ed attaccati con del cioccolato spennellato.
Qui poi la fantasia si sbizzarrisce cercando delle sorprese da inserire dentro le uova prima di attaccarle e.........

l'avventura continua......!!!!

Nessun commento:

Posta un commento