28 dicembre 2015

chimichurri

la idéntica receta en Argentina icon


Se vi state chiedendo che cos'è questa strana parola, che in italiano si pronuncerebbe "cimiciurri", vi rispondo immediatamente:
è una salsa fredda tipica argentina, a base di olio, aceto e aromi vari, che va messa sul "asado" (carni varie arrostite al barbecue), ma anche per marinare pollami e pesci.
La mia cara amica Erinna mi racconta che, da quando suo figlio lo ha scoperto, lo aggiunge su ogni pietanza.
Come in ogni ricetta tradizionale vi sono diverse varianti, chi aggiunge un ingrediente, chi ne toglie un'altro. Io, per andare sul sicuro, mi sono fatta dare la ricetta da mio fratello. Cosa dite? Se lui è un gourmet? Noooo, è solo "l'asador" della nostra famiglia!!!!

Gli ingredienti che usiamo sono:

olio d'oliva ½ bicchiere; aceto ¼ bicchiere; prezzemolo 1 mazzolino; aglio 2 spicchi; cipolla 1 piccola; peperone rosso ¼; pepe nero macinato 1 cucchiaino; cummino 1 cucchiaino; origano 1 cucchiaino; sale fino 1 pizzico.  
Facoltativo: paprika piccante in polvere 1 cucchiaino o peperoncino tritato.

Dopo aver lavato ed asciugato il prezzemolo, lo andremmo a tritare molto finemente. La stessa cosa faremo con l'aglio, la cipolla ed il peperone (al suo posto ho adoperato un peperone secco, che prima ho fatto riprendere vicino alla fiamma nel caminetto). Mettiamo il tutto in una ciotola o in un barattolo di vetro, insieme agli aromi ed al pizzico di sale e sopra ci versiamo l'olio e l'aceto. Giriamo in modo che si unisca bene il tutto, copriamo bene e portiamo in frigo per 3-4 giorni, per ottenere il giusto sviluppo dei sapori. Sarà così pronto per essere messo sulla carne già arrostita oppure potete conservarlo in frigorifero per diverso tempo, e......

BUON ARROSTO CONDITO A TUTTI!!!!

Nessun commento:

Posta un commento