19 novembre 2015

olive nere al forno - olive mezze

si quieres leerlo en Argentina icon
Questo è il classico modo in cui, dai tempi dei tempi, vengono preparate le olive nere nella Granja; il perché poi, in dialetto, le chiamino olive mezze non so dirvelo....dovrò fare una ricerca molto approfondita!!! Anzi, chi lo sa, può raccontarcelo....
Quello che so molto bene è che, per questa preparazione, qui in Abruzzo, vengono usate le olive Chietine perché sono le olive più carnose che, dopo essere passate al forno, ne rimane ancora della polpa!!!. Un'ultima curiosità ai tempi in cui in tutte le case vi era il forno a legna, dopo aver cotto il pane, le olive venivano messe lì dentro per farle asciugare.... tutto un'altro sapore!

La prima operazione da fare è quella di effettuare un'intaccatura su ogni oliva. Una volta finito le andremmo a sistemare in una bacinella collocandole un po' alla volta e versandoci sopra del sale fino...un altro po' di olive e le cospargiamo ancora di sale fino, fino al totale completamento delle olive... questo farà si che il sale penetrando al suo interno farà uscire tutto il liquido amaro delle olive. 



Le lasceremo così per 7-8 giorni, rigirandole ogni tanto e se occorresse aggiungeremo altro sale nel caso vedessimo che le olive non eliminano il loro liquido. In questi giorni vedremmo che le olive si appassiranno cambiano di colore. Trascorso questo tempo le sciacqueremo rapidamente e le trasferiremo in uno scolapasta mettendoci un peso sopra onde far sì che eliminino tutto il liquido.


Ora siamo arrivati al momento dell'asciugatura:

1° Procedimento: Sistemeremo le olive sparse sopra della carta assorbente che avremmo sistemato in un cesto di vimini basso o altro contenitore che permetta alle olive di respirare, esponendole al sole se vi sono delle giornate secche ed assolate, avendo l'accortezza di rientrarle appena inizia a scendere il sole.


2° Procedimento: Accenderemo il forno a 150°, una volta raggiunta la temperatura lo spegneremo. Sistemeremo le olive in una placca da forno e le porteremo ad asciugare, e non a cuocere, nel forno spento ma caldo. Vedremmo che le olive inizialmente  si rigonfieranno, le lasciamo lì per una buona mezz'ora ... non diventeranno secchissime né completamente raggrinzite ma manterranno un po' della loro morbidezza.
Le sistemiamo in un cesto di vimini su della carta assorbente e sono pronte per essere così consumate, si mantengono anche per più di due settimane coprendole con un telo bianco.

Se invece volete conservarle ungetele con pochissimo olio d'oliva e sistematele dentro a dei barattoli di vetro che chiuderete ermeticamente. Un tocco in più prima di chiudere i barattoli? : aglio, scorza d'arancia e peperoncino e.....
BUONE OLIVE A TUTTI!!!!

Nessun commento:

Posta un commento