22 luglio 2015

saponette all'aloe vera e miele, fatte in casa

si quieres leerlo en Argentina icon


Non ero molto propensa a pubblicare questo mio tentativo di fare queste saponette per lavare il corpo, realizzate senza soda caustica. La ricetta l'avevo trovata leggendo le pubblicazioni di "vivere più sani" e, affascinata dall'utilizzo dell'aloe vera (che ne ho in quantità) per idratare, rigenerare e proteggere la nostra pelle, subito mi ero messa all'opera....solo che trovai subito grandissima difficoltà nel trovare l'ingrediente principale della ricetta: le saponette di glicerina; trovando solo la glicerina liquida. Ho girato tra farmacie, erboristerie e negozi vari senza ottenere nessun risultato....alla fine ho voluto fare il tentativo con una saponetta, che ho trovato in un negozio, all'olio d'oliva con poca glicerina a cui ho aggiunto, durante la preparazione, della glicerina liquida. Il risultato finale è piaciuto e Franca mi ha chiesto di raccontarle come le ho fatte e gli ingredienti che ho usato, come dirle di no!!!


aloe vera polpa di 2 rami; olio d'oliva 50 ml.; miele 2 cucchiai; buccia di ½ limone grattugiata; sapone d'olio d'oliva con glicerina 250 gr.; glicerina liquida q.b.


Ho tagliato la saponetta a pezzetti che ho messo, in una pentola smaltata, a sciogliere a bagnomaria a fuoco medio. Sono sincera, non è che si sciogliesse tanto ed allora ho provato ad aggiungere, un po' alla volta, la glicerina liquida, ottenendo un miglior risultato. Ho girato energicamente, con un cucchiaio di legno fino a quando non si è sciolto del tutto. A quel punto ho spento il fuoco ed ho tolto il tegame dal bagnomaria, e vi ho incorporato il miscuglio di aloe e miele preparato precedentemente:



in un contenitore di vetro ho messo la polpa dell'aloe vera con il miele e la buccia di limone amalgamando bene il tutto con l'aiuto del frullatore ad immersione e, un po' alla volta, vi ho aggiunto l'olio d'oliva, che avevo fatto leggermente intiepidire prima. Ho continuato a frullare fino ad ottenere un miscuglio omogeneo; a quel punto ho unito questo miscuglio al sapone ed ho frullato ancora fino a quando non si è amalgamato completamente.

Ho sistemato il composto in stampini di silicone di forme varie (carini anche da regalare!!) e li ho lasciati per una giornata intera in frigo a rassodare.....le saponette sono rimaste lo stesso un pò morbide quindi, molto delicatamente, le ho estratte dagli stampini sistemandole su una tavoletta di legno e le ho lasciate ad asciugare in un luogo fresco (era inverno!), in penombra e ventilato, rigirandoli ogni tanto e......
un SANO BAGNO a TUTTI!!!!


Una curiosità: Eusebio e Franca mi hanno dato un idea da sperimentare, quello di utilizzare la gomma di guar per consolidare la glicerina liquida......Appena lo intenterò vi racconterò il risultato.  

Nessun commento:

Posta un commento