15 luglio 2015

fiori secchi, varietà e metodologia

si quieres leerlo en Argentina icon
Estate.....continuiamo ad essere circondati da fiori ed erbe di ogni tipo che ci rallegrano con i loro colori e profumi.
Tanti anni fa avevo seminato tante piantine per iniziare a scoprire e ad imparare una delle mie passioni: i fiori da seccare; solo che non ho avuto molto successo perché, e non so se capita anche a voi, ma io faccio tanta fatica a recidere i fiori, per quanto ce ne siano tanti mi sembra sempre di denudare la pianta!!
Ho potuto risolvere l'inconveniente con alcune piante che più fiori tagli e più ne nascono, come con lo statice, o che iniziano a cambiare sulla pianta stessa, come con la damigella o "nigella damascena"



o con i mazzi di fiori che per fortuna mi regalano e che in questo modo conservo per tanti anni


Tra le varietà dei fiori che si posso essiccare vi sono: achillea, amaranto, cresta di gallo, elicriso, garofani, gipsofila o nebbiolina, lavanda, mimosa, monete od occhiali del papa, ortensie, peonie, rose, statice, viole del pensiero, zinnia....
Senza poi scordarci dei rami e delle foglie di: abete, agrifoglio, edera, eucalipto, faggio, felce, pino selvatico con le sue pigne, querce.....
E dando uno sguardo all'orto scopriamo che anche lì vi è una varietà infinita tra le spighe di avena, de grano, di orzo; i fiori dell'aglio selvatico, dei carciofi, le pannocchie di mais, tutte le varietà di zucche......
E questi sono solo alcuni nomi giusto per iniziare a farsi prendere per mano.
Il metodo per essiccarli è molto semplice ed è quello che più comunemente viene usato: all'aria. L' unico requisito é quello di disporre di un ambiente asciutto e fresco dove circoli bene l'aria; sarà sufficiente raggruppare i fiori in piccoli mazzolini legandoli non troppo stretti in modo tale che circoli liberamente l'aria intorno ai fiori, ed infine appendendoli testa in giù.

    

Lo stesso lavoro verrà fatto per i mazzi di fiori che vi hanno regalato.......appendeteli testa in giù e li conserverete per anni.
Le ortensie e le mimose vanno essiccate in vaso, lasciandoci giusto un dito d'acqua (scarsi 5 cm.) che verrà assorbita inizialmente dai fiori e che poi lentamente evaporerà lasciando essiccare completamente il fiore.

Se vi state chiedendo cosa fare poi con questi fiori secchi vi rispondo che sono utili per creare delle composizioni colorate per decorare qualche angolo della casa, o anche per decorare un tavolo in una occasione particolare; per creare voi stesse dei regali originali; per fare dei pot-pourri, per.......
raccontatemi voi per cosa??!! 

Nessun commento:

Posta un commento