11 luglio 2015

conserva di pomodori e zucchine senza la cottura finale a bagnomaria

la idéntica receta en Argentina icon
Questa pagina l'ho scritta a gennaio di quest'anno per mio fratello e mia cognata che da tanto tempo mi chiedevano come io facessi i pomodori senza lessare poi i barattoli a bagnomaria; era un periodo indicato per tutti coloro che vivono nell'emisfero sud. Adesso finalmente è arrivato il momento di tradurre questa pagina per tutti noi che abitiamo nella parte superiore del mondo.

I vantaggi di preparare la conserva di pomodoro in questo modo sono tre: la prima è che ci evitiamo di dover bollire i barattoli con la conserva; la seconda è che possiamo prepararla in piccole quantità anche se non abbiamo spazio e per ultimo è che otterremo un sugo già pronto per condire direttamente la pasta, sarà solo sufficiente riscaldarla.
Possiamo prepararla con solo i pomodori e degli aromi oppure se vogliamo fare un sugo più completo possiamo aggiungerci delle verdure di ogni tipo. Io questa conserva l'ho fatto con quello che avevo, in quel momento, nel mio orto:

pomodori freschi maturi di ogni tipo (san marzano, tondo a grappolo, tondo di bue, e così via); zucchine; cipolle; olio d'oliva; prezzemolo; basilico e sale.
Non vi ho indicato le quantità, credo che ognuno può scegliere in base al proprio bisogno...... chi ha l'orto molto difficilmente sceglie!!!

Allora, vediamo come fare: Laviamo bene i pomodori e intanto mettiamo a bollire una pentola riempita a metà con acqua. Una volta che bolle ci tuffiamo i pomodori, (se ne sono molti lo faremo a più riprese, e appena riprende il bollore li scoliamo e li lasciamo raffreddare. Questa operazione serve per ammorbidire intanto il pomodoro e per poter togliere la pelle al pomodoro con più facilità per chi lo voglia.



Tagliamo i pomodori a pezzi e li passiamo al passaverdure (io uso il disco con i buchi più grandi come si può vedere nella foto) raccogliendo la passata di pomodoro che andremmo a versare in un tegame di coccio, dove avremmo precedentemente messo l'olio d'oliva, lasciando cuocere a fuoco lento fino a che cominci ad adensarsi.
Personalmente metto vicino alla pentola i barattoli di vetro ch andrò ad utilizzare affinchè si intiepidiscano.
 

Intanto laviamo e tagliamo le zucchine a cubetti e le facciamo soffriggere in un tegame con l'olio d'oliva e la cipolla tagliata a rondelle; teniamo presente che non devono superare la cottura ma bensì sarà meglio ritirare dal fuoco alcuni minuti prima.
Appena il pomodoro comincia ad addensarsi e l'olio comincia a venire a galla aggiungiamo il prezzemolo tritato, il basilico tagliuzzato, le zucchine e saliamo; lasciamo sul fuoco lento per circa 10 minuti ancora e senza spegnere il fuoco cominciamo a versare, con l'aiuto di un mestolo, il sugo nei barattoli senza riempirli completamente fino a sopra e chiudendoli molto bene.
Questa è una operazione che necessita di una certa attenzione: prima di tutto perché il sugo ed il barattolo sono molto caldi e secondo perché senza volerlo può succedere che scoli sulla mano un po' di sugo ......mi è successo!!
Consiglio: utilizzate uno strofinaccio o un guanto.

Mentre la conserva sta ancora cuocendo andremmo a preparare la "culla" dove sistemeremo i nostri barattoli:
Foderiamo la parte interna di una cassetta di plastica o di legno con una coperta e delle tovaglie lasciando fuoriuscire le parti laterali; lì dentro sarà dove andremmo a sistemare, di volta in volta, i barattoli appena chiusi e ancora caldi, coprendoli sempre affinché non si raffreddino. Una volta che abbiamo finito, definitivamente richiudiamo sopra le tovaglie e la coperta di modo tale che il calore rimanga nel suo interno e lasciamo dormire fino al giorno dopo.
Questa sugo possiamo conservarlo per 6-7 mesi tranquillamente, sono sincera io l'ho mangiato dopo 15 mesi ed era buona ancora!! La cosa importante è conservare i barattoli in un posto fresco, secco e che non riceva della luce diretta e............se mi permettete
TONI, MONI, e a TUTTI VOI BUON LAVORO!!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento