29 maggio 2015

ricordando due grandi donne: alfonsina storni e mercedes sosa

si quieres leerlo en Argentina icon


Alfonsina e il mare

Sulla soffice sabbia che lambisce il mare
La sua piccola orma non torna più
Un sentiero solo di pena e di silenzio arrivò
Fino all'acqua profonda
Un sentiero solo di pena muta arrivò
Fino alla schiuma.

Dio solo sa che angoscia ti accompagnò
Che dolori vecchi tacito la tua voce
Per coricarti cullata  nel canto delle
Chiocciole marine
La canzone che canta nel fondo scuro del mare
La conchiglia

Te ne vai Alfonsina con la tua solitudine
Quali poemi nuovi sei andata a cercare?
Una voce antica di vento e di sale
Ti lusinga l'anima e la sta portando
E te ne vai verso là, sognante
Addormentata, Alfonsina, vestita di mare.

Cinque piccole sirene ti condurranno
Lungo i sentieri di alghe e coralli
E fosforescenti cavallucci marini faranno
Un girotondo affianco a te
E gli abitanti dell'acqua andranno a giocare
Presto affianco a te.

Abbassa il lume ancora un po'
Lasciami dormire balia in pace
E se chiama lui, non gli dire che ci sono
Di che Alfonsina non torna
E se chiama lui, non gli dire mai che ci sono
Di che me ne sono andata.

Te ne vai Alfonsina con la tua solitudine
Quali poemi nuovi sei andata a cercare?
Una voce antica di vento e di sale
Ti lusinga l'anima e la sta portando
E te ne vai verso là, sognante
Addormentata, Alfonsina, vestita di mare.

Questa canzone è stata scrita in ricordo alla grande poetessa e scritrice argentina Alfonsina Storni, la musica è stata composta da Ariel Ramírez e le parole da Félix Luna. Cantata da Mercedes Sosa:

Alfonsina y el mar - Cantata da Mercedes Sosa

Nessun commento:

Posta un commento