15 maggio 2015

piselli al naturale

la idéntica receta en Argentina icon 
Credo di avervi già detto di non essere una grande amante della congelazione, capisco che è una grande comodità e che ci risparmia tanto lavoro, però ho tanti dubbi in proposito e, fra le altre cose, sinceramente non gradisco il sapore che dà ai cibi.

Mi piace mangiare i prodotti freschi di ogni stagione, appena raccolti dall'orto, e per le eccedenze, ogni volta che posso, mi comporto come facevano i miei antenati che non avevano e non sapevano nemmeno che cosa fosse un congelatore.....appena raccolti e già conservati.

I piselli mi piace conservarli al naturale in modo tale da poterli poi utilizzare in ogni sua variante.
Volete sapere come li preparo e cosa utilizzo? Molto semplicemente:
piselli; acqua e sale.

Una volta sgranati e lavati i piselli, li faccio sbollentare per pochissimi minuti in acqua bollente salata; li scolo accuratamente e li lascio raffreddare prima di sistemarli dentro i barattoli sterilizzati che abbiano una buona chiusura ermetica.

 

Mentre sgranavo i piselli ho messo a bollire abbondante acqua (faccio un calcolo approssimativo in base ai barattoli che andrò a riempire) salata; ho lasciato raffreddare completamente. Con questa salamoia ho riempito i barattoli, ricoprendo totalmente i piselli, ma avendo cura di non riempirlo fino all'orlo.
In una pentola ho messo a sterilizzare a bagnomaria i barattoli pronti e ben chiusi per circa 30-40 minuti dal momento dell'inizio del bollore. Come potete vedere dalla foto ho inserito dei canovacci tra i vasi, in modo di non farli urtare tra di loro rischiando di romeperli.
Li ho estratti solo quando l'acqua era ormai fredda, li ho asciugati bene e sistemati in un luogo fresco ed asciutto, conservandoli anche per sei mesi, e.......
BUONA CONSERVA a TUTTI!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento