8 febbraio 2015

churros

la idéntica receta en Argentina icon

Se dico "Churros" la mia mente torna indietro di tantissimi anni, quando vivendo ancora in Argentina, me ne feci una scorpacciata di questo ottimo dolce....allora ero troppo piccola per pensare ad evitare i fritti, a mangiare pochissimi dolci e ad evitare lo zucchero!!!





E' da tanti anni che cerco di cimentarmi in questa ricetta che sembra semplicissima, e sicuramente lo è, ma che non mi è mai riuscita come dovrebbe. Fino a quando l'altro giorno mi sono decisa a fare delle piccole varianti alla ricetta originale, ottenendo un ottimo risultato. Ho aggiunto del latte ed aumentato le dosi dei liquidi........vi racconto come li ho fatti e gli ingredienti usati:
350 dl. di acqua; 350 dl di latte; 30 gr. di burro; 400 gr. di farina; olio per friggere; zucchero per spolverare.

Ho messo a fuoco medio una pentola con il latte, l'acqua ed il burro e non appena ha cominciato a bollire vi ho gettato la farina tutta di un colpo mescolando energicamente con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un pasta morbida e liscia. Ho tolto dal fuoco e ho lasciato intiepidire.

A quel punto ho messo l'impasto dentro l'apposita "churrera" che mi è stata espressamente regalata da mia sorella dopo tante insistenze, ma va benissimo utilizzare una normale sacca da pasticcere con il becco a stella. Ho realizzato delle strisce circa della stessa lunghezza che ho sistemato sopra una piastra da forno ed una volta finito l'impasto ho fritto in abbondante olio caldo da ambedue i lati. Li ho scolati bene e li ho appoggiati sulla carta assorbente per eliminare l'eccesso d'olio. Infine ho spolverato con lo zucchero semolato e li ho mangiati ancora caldi.......

 Se volete mangiarli alla maniera argentina riempiteli con del dulce de leche, altrimenti abbiamo scoperto che non sono niente male neanche con la nutella e......
BUONA SCORPACCIATA!!!!

2 commenti:

  1. Io li preparo da tanti anni seguendo la ricetta di mia madre nata in Argentina, senza usare nè il latte nè il burro e mi escono buonissimi.
    Giovanna da Bologna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna, anch'io ho provato altre volte ad eseguire la classica ricetta, solo che i risultati non sono stati dei migliori, la prima volta mi sono letteralmente scoppiati....ho ritrovato dell'impasto pure sul soffitto!!! Se ti fa piacere puoi anche darci la tua ricetta o anche mandarci una foto del tuo lavoro.
      Ti saluto, sperando di avere altri commenti tuoi.

      Elimina