17 gennaio 2015

lu sand'andonie - sant'antonio abate



si quieres leerlo en Argentina icon
17 gennaio S. Antonio Abate.


In questo giorno, ancora in molti paesini, oltre che a far benedire gli animali ed i pani, e ai diversi festeggiamenti in onore di questo santo, é costume andar cantando lu Sand'Andonie.......avete mai avuto l'occasione di assistervi? oppure vi chiedete cos'è??.

Fino a poco tempo fa, anche nel mio paese acquisito, era tradizione in questo periodo veder arrivare " MARIANO"  insieme ai suoi figli a cantare il Sand'Andonie.....è vero, ne avevo sentito parlare di questo pellegrinaggio per le case del paese e dintorni, da parte dei paesani stessi che cantavano, suonavano e rappresentavano le lotte del santo contro il demonio e della sua vittoria sul male; quanti aneddoti poi si raccontavano legati a queste visite......... pero un'altra cosa è stato viverlo di persona, vederli arrivare in casa ed assistere alla loro rappresentazione......é un bellissimo ricordo che porto con me.......

E parlando di sacro e di profano non posso non menzionare Civitella Casanova, tra i vari paesi dove vengono svolti dei festeggiamenti in onore a S. Antonio Abate. A Civitella Casanova è da nove anni che l'associazione culturale locale svolge una bellissima manifestazione.....
 
é un intera giornata di festeggiamenti che comincia dal mattino presto all'insegna di vecchie tradizioni, tra dolci tipici e vino, costumi, musica e balli popolari; esposizione di artigianato abruzzese e dimostrazione di antichi mestieri. Come ogni paese, anche Civitella ha il suo dolce dedicato al Santo: i "Cieje de Sand'Andonie", che bisogna assolutamente assaggiare.

Questa é solo una parentesi gastronomica, 3 dolci tipici di 3 paesini diversi:

Cieje de Sand'Andonie
(Foto presa da internet)
Catignano:
Tarallo di S. Antonio
Fara Filiorum Petri
Serpentone di S. Antonio
Ritornando a Civitella.........nel pomeriggio si prosegue, per le vie del paese, con l'emozionante sfilata allegorica
 

formata dagli stessi paesani, dai componenti dell'associazione e dai gruppi folcloristici che poi in piazza rappresenteranno brevemente la vita di S. Antonio, tra recite, canti e balli........

 

Queste foto le ho scattate due anni fa; e sono veramente pronta a rivivere domani lo stesso incanto e le stesse emozioni e..........
VIVA, VIVA SANT'ANTONIO!!!!!  

Nessun commento:

Posta un commento