18 luglio 2014

sacchetti e cuscini profumati alla lavanda

si quieres leerlo en Argentina icon

Credo che non c'è pianta con più risorse della lavanda, o forse come ho già detto è il fiore che più profondamente porto dentro il mio cuore.
E' stata proprio mia madre che mi ha tramandato questa passione e questo insegnamento che io continuo a portare avanti negli anni e dentro di me, sentendola sempre vicina.
 E' da quando ero ragazza che mi riempiva gli armadi con i sacchetti, fatti da lei, per profumare i vestiti, però non mancavano neanche dentro ogni cassetto; li conservo ancora, e nonostante gli anni profumano ancora.....

Un consiglio che vi do, a proposito dei sacchetti e dei cuscini, e di muoverli, schiacciarli, sfregarli ogni tanto, in questo modo l'essenza del profumo tornerà a farsi sentire con intensità.


Se abbiamo visto come fare per avere i fiori di lavanda, a questo punto è solo questione di fantasia per realizzarli.
Non c'è neanche bisogno di saper cucire; se vogliamo fare anche del buon reciclaggio stiamo più che ben fornite con tutto il materiale che ci forniscono le bomboniere: tulle, fazzoletti, sacchetti, nastrini......
Sarà sufficiente mettere un buon pugno di fiori al centro, richiudere e circondare con dei nastrini legandoli ben forte; se vogliamo, alla sommità del nastro, faremmo un nodino in modo che si possa appendere nell'armadio o su una gruccia.

Se poi avete delle grandi abilità manuali, spazio alla fantasia: si possono fare dei cuscinetti di ogni forma e misura, con stoffe colorate che cuciremmo ai 4 lati oppure creando un'apertura nella parte superiore; o anche dei porta sacchetti all' uncinetto, e.........  
Come sono i vostri????

Nessun commento:

Posta un commento