29 maggio 2014

Gnocchi di zucca con ricotta e gorgonzola

la idéntica receta en Argentina icon

Giovedì 29, come poter farsi sfuggire una data come questa, che capita una volta all'anno, dove posso unire le tradizioni dei miei due paesi in contemporanea: oggi si mangiano assolutamente i gnocchi!!!
La tradizione italiana segue il proverbio che dice: "giovedì gnocchi, venerdì pesce e sabato trippa". Il giovedì veniva considerato quasi alla stregua di un giorno festivo che necessitava di un piatto forte e gustoso visto che il giorno dopo era quello di magro...oggi credo che, visto come cuciniamo il pesce, il venerdi non abbia più niente di magro!!!

Mentre la tradizione Argentina, vuole che gli gnocchi vengano fatti il 29 di ogni mese, che visto il basso costo della preparazione, è indicatissimo per lo stipendio che ormai è agli sgoccioli .
E, come la mia dolce zia Josefina mi ha sempre insegnato, sotto il piatto va messa una banconota per assicurarsi prosperità e buona fortuna.

E allora mettiamoci all'opera, gli ingredienti per questo piatto sono:

Per gli gnocchi: 700 gr. di zucca gialla, 300 gr. di patate e 200 gr. di farina come partenza.
Per condire: ricotta 100 gr.; gorgonzola 50 gr.; parmigiano; olio d'oliva; sale.

Prima di tutto andremmo a preparare i nostri gnocchi di zucca. Una volta pronti, mettiamo a bollire abbondante acqua con sale dove li faremo cuocere. Per i tempi di cottura di norma si dice che non appena gli gnocchi tornano a galla sono pronti,comunque assaggiateli sempre prima.


Nel frattempo in un tegame metteremo dell'olio d'oliva, la ricotta ben schiacciata e il gorgonzola a riscaldare, ed in questa salsina ci tufferemo gli gnocchi non appena cotti e scolati, lasciate sempre un po' dell'acqua di cottura da parte, eventualmente da aggiungere alla salsa se diventa troppo spessa.
Una bella spolverata di parmigiano e......
BUONA FORTUNA A TUTTI!!!!

Nessun commento:

Posta un commento