12 marzo 2014

Lavori primaverili

 si quieres leerlo en Argentina icon
Giorni fa, nell'aria, alleggiava quel profumo misto a fiori ed ad una vita vegetale che rinasce; quella fragranza che viaggia in mezzo alla brezza primaverile e che ti inonda di progetti; di nuovi lavori da fare; di organizzazioni; di seminare e di vedere nascere, piena di aspirazioni e di energie.
Anche se marzo continua con le sue folli e di nuovo le montagne si sono coperte di neve e l'aria è ridiventata pungente. Pero non da fastidio, al contrario, forse ti fa sentire più in sincronia con i lavori da finire, di modo che si possa cominciare, alla grande, una nuova tappa per gli ulivi.

Ultimo trattamento di concime organico per nutrire le piante. 
La pioggia che ha fatto in tutta la settimana scorsa, è stata un perfetto regalo affinchè cominciasse, lentamente, a sciogliersi.

E tra una tempesta ed un'altra, quando il vento allontanava le nuvole, e dopo aver finito di potare, bisogna stroncare i rami, separando il fogliame da ciò che diventerà la legna per quest'inverno.


Roncola 
Nei  primi tempi che arrivai qui, ogni lavoro sembrava pesante però, in un modo o nell'altro, alla fine riuscivo sempre a spuntarla......però la prima volta che ho usato la "roncola", dopo un paio di tentativi, dove in uno dei quali quasi mi amputavo mezza gamba, l'ho lanciata sull'erba e ho giurato che mai più la avrei usata. Son dovuti trascorrere 14 anni prima che ci riprovassi!!!
Mentre scatto le foto e guardo mio marito che la utilizza, sembra così facile da adoperare: non immaginate come rimbalza se il colpo non è stato assestato bene.
E mentre mio marito continua a lavorare, io ammiro il grano che sta crescendo, però per questa storia mancano molti mesi........



Nessun commento:

Posta un commento