2 ottobre 2013

Spaghetti al nero di seppia



la idéntica receta en Argentina icon 
Giornata grigia e piovigginosa...giornata che risveglia tanti vecchi ricordi non solo nella mente, ma sopratutto nel cuore,... che ti fa risentire quelle stesse emozioni......E visto che nella vita tutto passa attraverso il mangiare non poteva, mentre cucinavo,  non venire a galla  la prima volta che ho visto preparare questo piatto:  avevo solo 11 anni ed eravamo in Puglia, a casa di un cugino di mia cugina......rivedo quelle risate tutte nere, quella strana pasta che mi rifiutai di assaggiare, senza sapere cosa mi stavo perdendo!!! Ci sono voluti un bel pò di anni per farmi coraggio, e quella volta ero da tutta altra parte.........

E voi, siete curiosi? Volete sapere come farli?
Come prima cosa dovete procurarvi:
500 gr. di seppie freschissime ( il segreto è tutto qui!!); 2 sacche nere delle seppie; olio extravergine di oliva; vino bianco; aglio; scalogno; prezzemolo tritato; sale e, per chi piace, del peperoncino.

Mettiamo in un tegame l'olio, lo scalogno e l'aglio tritati finemente a fuoco moderato per qualche minuto ad imbiondire. Se vi piace il peperoncino dovrete aggiunggerlo, spezzettato,al trito.
Una volta pulite le seppie (vedere COME PULIRLE) e tolte delicatamente le sacche d'inchiostro nero, le taglieremo a listarelle (le teste non vanno aggiunte) e le uniremo nel tegame a rosolare per qualche minuto. A questo punto spolverizziamo con del prezzemolo tritato e bagnamo con del vino bianco, lasciando cuocere per circa una diecina di minuti sempre a fuoco moderato, coprendo con un coperchio.
Nel frattempo metteremo a lessare l'acqua per cuocere gli spaghetti ben al dente.


 Passati i dieci minuti aggiungeremo le sacche nere direttamente nel  tegame allungando con mezzo mestolo dell' acqua di cottura della pasta per farlo sciogliere bene. Io per farvi avere un idea l'ho fatto in un piatto, ma come potete vedere, molto inchiostro va perso!.
Lasciamo cuocere ancora per altri 10 minuti e versiamo la pasta nel tegame, mescoliamo bene e facciamo saltare per qualche minuto prima de servire sui piatti con una buona manciata di prezzemolo tritato e ........
BUON APPETITO!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento